Granada: la stupenda città coloniale più antica del Centro America.

GRANADA

 Diario di viaggio: 29 Marzo 2017, Nicaragua / Centro America

Sulle rive del Lago Nicaragua,  sorge Granada una delle più belle città del paese e dell’America centrale nonché uno dei più vecchi insediamenti di tutte le Americhe. L’archittettura coloniale tipica spagnola, le case e le chiese dai color pastelli, il centro storico ben curato, le vivaci piazze, la rendono un posto davvero piacevole dove passare qualche giorno, per conoscere la sua storia.

GRANADA NICARAGUA

IL CENTRO COLONIALE

Molti turisti si mischiano con i locali per passeggiare tra le assolate vie ciottolate del centro, dove bello perdersi e percorrerle a casaccio. Per me si tratta di un autentico teatro a cielo aperto, mi incuriosiscono le cose più futili come i vecchi che giocano a dama, il fatto che vendono le bibite dentro delle buste di plastica, mi piace sbirciare nelle eleganti case coloniali immortalando scene di vita quotidiana.

Iglesia de la Merced: dalla sua torre, che secondo me sono i migliori della città. Da lì puoi scattare la fotografia che compare su tutte le cartoline: quella della cattedrale con il lago Nicaragua sullo sfondo. Parque Colón, che era l’antica Plaza de Armas della Granada coloniale.

In questo parco si sente il battito della città con centinaia di persone prese a fare qualsiasi cosa e ammirare molti degli edifici emblematici come la Cattedrale Nuestra Señora de la Asunción. La Plaza de la Independencia invece si trova proprio accanto al Parque Colón e in essa si trova il piccolo obelisco dedicato ai suoi eroi

Dopodiché facciamo una camminata lungo La Calzada, la via che porta fino alle sponde del Lago. Qui si raggruppano vari bar e ristoranti all’interno di eleganti edifici coloniali. Probabilmente la miglior via pedonale della città.Aspettiamo il tramonto che arriva puntuale risaltando ancora di più i colori di quella che il locali chiamano la ”Parigi” del Centro America.

Il lungo lago o Malecón, come la piazza è piena di gente, noi ci mangiamo una gelato, assistiamo a una jam improvvisata di alcuni viaggiatori intenti a racimolare qualche spicciolo cantando tra i ristoranti.

Fortezza di La Pólvora: Quasi in quella che è considerata la fine della città, in Calle Real, si trova questa fortezza costruita nel 1784 per immagazzinare la polvere da sparo e anni dopo ebbe altri usi come ospitare le truppe e come prigione. Oggi è possibile accedere a una delle torri della fortezza da dove si può avere una vista eccellente del vulcano Mombacho, del lago Nicaragua e della città.

IL MERCATO DI GRANADA

Adoro perdermi tra le caotiche bancarelle dei mercati e quello di Granada vale sicuramente la pena di essere visitato, per scattare qualche fotografia tra l’altro i nicaraguensi sono molto disponibili a farsi fotografare, ne approfitto e porto a casa degli ottimi scatti. Come tutti i mercati locali, anche in questo puoi trovare un po ‘di tutto e assaggiare qualche piatto tipico locale.

All’interno del Mercado di Granada
mercato di granada
Dettagli che rendono unico questo luogo.
Come ogni mercato del Nicaragua regna il caos.

Il Nicaragua ha nel suo territorio più di cinquanta strutture vulcaniche tra attive, inattive ed estinte. Tutte le sue città hanno uno o più di essi a fargli da cornice. Granada per esempio ha il vulcano Mombacho, ben visibile da ogni suo angolo. Il vulcano più spettacolare però è a 25 km dalla città e si tratta del Masaya famoso perchè si può guardare all’interno del cratere la lava incandescente.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 comments